Data ultima modifica: 6 Luglio 2020

La nave Ocean Viking di Sos Mediterranee con 180 migranti a bordo “per ordine della Capitaneria di porto” da mezz’ora circa è ferma in rada davanti al porto di Porto Empedocle (Agrigento). Lo dice all’Adnkronos Francesco Creazzo della Ong Sos Mediterranee. “La situazione a bordo per ora è tranquilla – dice Creazzo – è stata distribuita la colazione”. “Adesso i migranti sono in attesa di altre istruzioni. Ci è stato chiesto solo di metterci in rada. Non sappiamo altro”, aggiunge.  Sulla nave sono 60 le persone provenienti dal Bangladesh, 3 del Camerun, 17 egiziani, 11 eritrei, 6 del Ghana, 1 ivoriano e 1 del Mali, 11 del Marocco, 46 Pakistani, 16 tunisini, 1 nigeriano, 4 del Sud Sudan e 3 del Sudan del Nord.  Lo sbarco dei 180 migranti avverrà solo dopo l’arrivo dell’esito del tampone per il coronavirus eseguito ieri pomeriggio sui naufraghi a bordo della imbarcazione, apprende l’Adnkronos da fonti qualificate. L’esito dei tamponi sui migranti dovrebbe arrivare non prima della tarda mattinata di oggi. Quindi si prevede che lo sbarco avverrà nel primo pomeriggio.  Al porto è ormeggiata anche la Moby Zaza che ospiterà i migranti della Ocean per il periodo di quarantena. Entro la tarda mattinata di oggi i 169 migranti che hanno trascorso la quarantena sulla nave Moby Zaza lasceranno il traghetto per essere trasferiti in un centro di accoglienza. I tamponi eseguiti sui naufraghi sono risultati tutti negativi. Subito dopo verrà eseguita la sanificazione degli ambienti del traghetto. E solo dopo, quindi nel pomeriggio inoltrato, verrà eseguito, come apprende l’Adnkronos, il trasbordo dei 180 migranti che si trovano a bordo della nave Ocean Viking. Qui i naufraghi salvati nel Mediterraneo dalla ong trascorreranno il periodo di quarantena.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]