Data ultima modifica: 10 Dicembre 2010

Luca Martella
Arriva a Ciampino, dal 16 al 19 dicembre 2010, il nuovo spettacolo di Luca Martella, un omaggio a Giorgio Gaber che si terrà presso la Sala Convegni alle ore 21.00.

L'evento, patrocinato dal comune di Ciampino, assessorato alla Cultura e assessorato alla Comunicazione, approvato dalla Fondazione Giorgio Gaber, diventa una occasione per una nuova iniziativa a favore della ricerca scientifica come è ormai tradizione per Luca Martella, particolarmente sensibile a queste tematiche.

L'incasso infatti sarà devoluto per il sostegno alle terapie e per il supporto alle attività di ricerca sulle malattie psicosomatiche di matrice esistenziale, che da anni contraddistinguono il Centro Umanistico di Solidarietà di Ciampino.

Lo spettacolo è incentrato su Giorgio Gaber, grande mattatore e attore italiano, sottolineandone il valore artistico.

E' inoltre diviso in due atti e riporterà sul palco alcuni fra i brani più famosi di Giorgio Gaber, come “Qualcuno era comunista”, “Lo shampoo”, “Io non mi sento italiano”, “L’America”.

Luca Martella ha personalmente curato l’adattamento e la regia, mentre le scenografie sono state progettate da Osvaldo ed Eva Desideri.

Le musiche di scena verranno eseguite, oltre che da M. Staderini e G. Frisone, anche da Matteo, figlio dell’attore e da Giancarlo, padre di Luca: insomma un coinvolgimento familiare per dare allo spettacolo un senso più compiuto e per celebrare anche un po’ il percorso di vita suo e della sua famiglia, che a Ciampino è conosciuta bene, visto che era proprietaria di un cinema nel Comune castellano.

ECCO IL PROGRAMMA DELLO SPETTACOLO:
Primo Atto
– La paura
– Falso contatto
– Non arrossire
– Oh mama
– Lo shampoo
– L’equazione
Secondo Atto
–Qualcuno era comunista
– La sedia da spostare
– Destra-??Sinistra
– Gli inutili
– L’odore
– Quello che perde tutto
– Io non mi sento italiano

PER PRENOTAZIONI: 329 1588626 — 334 9171432
Per informazioni WWW.CENTROUMANISTICO.IT

Vedi il manifesto:

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati