Data ultima modifica: 3 Aprile 2021

Ha confessato stasera durante un interrogatorio in Questura davanti al pm della Procura minorile la 17enne che, ieri sera in via Ravanas al quartiere Libertà a Bari, avrebbe ucciso a coltellate un 45enne, Giuseppe Di Mattia, pregiudicato, dopo una lite tra la vittima da una parte e la madre e la stessa giovane dall’altra. Ora è è stata iscritta nel registro degli indagati. Nei suoi confronti al momento non è stato assunto alcun provvedimento cautelare. Il pm si è riservato di qualificare il tipo di reato. La lite è avvenuta per strada vicino all’abitazione delle due donne. La giovane, come lei stessa ha riferito, è stata colpita da Di Mattia con una coltellata al volto riportando lesioni gravi in particolare sfregi permanenti al volto, precisamente vicino all’occhio e alla testa. La ragazza è stata sottoposta a un intervento, durato 4 ore, nel reparto di chirurgia plastica dell’ospedale. All’inizio stava indagando la Procura ordinaria, poi è subentrata quella minorile.  La giovane, assistita durante l’interrogatorio dall’avvocato Massimo Chiusolo, ha attribuito il suo gesto alla legittima difesa di se stessa e della madre. Tra quest’ultima e la vittima pare esistessero antichi rancori, per questioni economiche, risalenti a 15 anni fa. L’omicidio sarebbe avvenuto in un contesto sociale molto degradato.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]