Data ultima modifica: 5 Maggio 2021

Finnegan Lee Elder e Christian Gabriel Natale Hjorth condannati all’ergastolo nel processo per l’omicidio di Mario Cerciello Rega. E’ la sentenza dei giudici della prima corte d’Assise di Roma, presieduta da Marina Finiti, nel processo sull’omicidio del vicebrigadiere dei carabinieri ucciso con undici coltellate il 26 luglio del 2019. La decisione è arrivata dopo oltre tredici ore di camera di consiglio. Per i due imputati, accusati di concorso in omicidio, il pm Maria Sabina Calabretta aveva chiesto la condanna all’ergastolo. Nell’aula bunker di Rebibbia alla lettura del dispositivo sono presenti i familiari del vicebrigadiere e la vedova Rosa Maria Esilio. Rosa Maria Esilio, vedova di Mario Cerciello Rega, è scoppiata in lacrime alla lettura della sentenza. La donna, che è stata presente a tutte le udienze del processo, dopo la lettura del dispositivo ha abbracciato piangendo il suo avvocato e i familiari del marito.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]