Data ultima modifica: 30 Gennaio 2021

Giovanni Princi è stato arrestato per evasione dai domiciliari. L’ex compagno di scuola di Luca Sacchi, il giovane ucciso a Roma nella notte tra il 23 e il 24 ottobre 2019 con un colpo di pistola alla testa, lo scorso 22 giugno è stato condannato a quattro anni dopo il processo con rito abbreviato per violazione della legge sulla droga per il tentativo di acquisto di 15 chili di marijuana nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio. L’arresto e’ stato convalidato questa mattina e Princi e’ tornato ai domiciliari. A intervenire ieri intorno all’ora di pranzo sono stati i carabinieri della stazione di Centocelle in seguito all’allarme partito dal braccialetto elettronico. I militari hanno sorpreso Princi in strada con la sua fidanzata e il cane. Il ragazzo, secondo quanto si apprende, era stato autorizzato ad allontanarsi dall’abitazione per il tempo necessario per un colloquio di lavoro fissato a breve distanza e durato circa mezz’ora mentre i carabinieri lo hanno trovato in strada oltre un’ora e un quarto dopo. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]