Data ultima modifica: 27 Maggio 2020

“Grazie ai senatori che hanno deciso liberamente”. Lo dice il segretario della Lega, Matteo Salvini, in una diretta Facebook, dopo la decisione della Giunta delle Immunità del Senato, che ha stabilito che “tutto il governo era d’accordo, anche quel pezzo di governo dei Cinquestelle, da Conte a Di Maio, che dicono ‘non sapevamo niente, non eravamo d’accordo’. Ma come? Era nel programma comune, era nell’azione comune di governo, erano blocchi concordati per svegliare l’Europa. Io non ho cambiato idea rispetto all’anno scorso, qualcun altro sì, però così è andata”.  “Oggi la Giunta del Senato – ha continuato il leader del Carroccio – ha detto ‘Salvini ha fatto il suo dovere’. Adesso la parola passa all’Aula, dove la maggioranza è in mano ai Gruppi Pd-Cinquestelle. Vedremo, non ero preoccupato stamattina, non sarò preoccupato tra qualche giorno quando si voterà in Aula, perché so che ho fatto il mio dovere”, assicura. “Avevo chiesto io il processo per il caso Gregoretti, perché fosse stabilito se difendere i confini è stato il mio dovere o un reato, per questo avevo chiesto di andare davanti al giudice” ha aggiunto in tarda serata Matteo Salvini, intervenendo a ‘Fuori dal coro’, su Rete 4. “Ma un processo è sufficiente”, aggiunge, spiegando del perché sul caso Open Arms è soddisfatto del voto della Giunta, che ha detto no al processo.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]