Data ultima modifica: 20 Marzo 2020

Il Dirigente Roberto Antonelli, con Ordinanza n. 42.2020 Favismo

ORDINA

Il divieto tassativo di PIANTUMAZIONE E COLTIVAZIONE di fave e piselli:

1 nel raggio di 300 metri in linea d’area in prossimità del centro abitato e di agglomerati di case
nell’ambito rurale;

2 nel raggio di 300 metri in linea d’area dal perimetro di cinta e all’interno dello stesso delle
strutture sanitarie pubbliche e private, delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado,
compresi asili nido e scuole materne, edifici pubblici, cimitero, luoghi di culto ed impianti
sportivi;

3 nel raggio di 300 metri in linea d’area, sia nella parte destra che sinistra, delle seguenti vie: Via
Napoli, Via Bologna, Via Mura dei Francesi, Via Superga e Via dell’Ospedaletto;

4 la vendita degli stessi, se non in confezioni accuratamente sigillate, per un raggio di almeno 300
metri, nelle vie di seguito elencate: Via Napoli, Via Bologna, Via Mura dei Francesi, Via Superga e
Via dell’Ospedaletto;

Per le zone non urbane il divieto di PIANTUMAZIONE E COLTIVAZIONE è imposto per un raggio di
almeno 300 metri dall’immobile di abitazione usuale, o comunque frequentato da cittadini affetti da
favismo, su presentazione di specifica e documentata istanza degli interessati.

manifesto Ciampino favismo

[Voti: 9    Media Voto: 1.9/5]

Allegati