Data ultima modifica: 18 Agosto 2020

Dopo una lunga trattativa, una squadra di carabinieri dell’Aliquota Primo Intervento del comando provinciale di Roma ha fatto irruzione nell’appartamento dell’uomo che si era barricato in casa a Ostia e lo ha immobilizzato. L’intervento è stato eseguito con la collaborazione dei vigili del fuoco e di una squadra carabinieri Squadra Operativa di Supporto del Reggimento Lazio. L’uomo, che era armato di coltello, aveva appena aperto le due bombole del gas che minacciava di far esplodere. La palazzina di 5 piani era stata evacuata dai carabinieri e dai vigili del fuoco, sul posto insieme a un’ambulanza.   Romano, 59 anni, già noto alle forze dell’ordine e in cura al centro di igiene mentale, l’uomo è stato sedato da personale del 118 intervenuto e portato al Grassi di Ostia. L’appartamento è stato trovato completamente a soqquadro. La zona è ancora chiusa ai residenti per consentire ai Carabinieri di Ostia che sin dai primi istanti hanno gestito la vicenda e ai tecnici di effettuare una bonifica per escludere altri potenziali rischi causati dal 59enne. ”Grazie alle forze dell’ordine per intervento in una casa popolare di Ostia, dove un uomo si è barricato tutto il giorno minacciando di farla esplodere” twitta la sindaca Virginia Raggi. “Garantite l’incolumità e la sicurezza degli abitanti dell’immobile che potranno presto tornare nelle loro case”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]