Data ultima modifica: 11 Settembre 2020

“Ai giovani dico sempre che la prudenza è uguale alla preghiera e che la preghiera è uguale alla prudenza. Lo ripeto ai funerali, lo dico alle messe, lo dico sempre”. Don Carlo Rinaldi, parroco della Chiesa S. Maria Degli Angeli di San Felice Circeo, commenta così all’Adnkronos la notizia della denuncia di stupro presentata da una ragazza romana. La giovane ha dichiarato che la violenza si sarebbe consumata in spiaggia, proprio al Circeo, durante la notte di Ferragosto. “Da quel poco che ho letto non vedo alcuna similitudine con il massacro del Circeo del 1975, ma la prudenza serve sempre”, aggiunge il parroco. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]