Data ultima modifica: 15 Novembre 2020

Un manifestante è morto durante le proteste contro il nuovo presidente del Perù, Manuel Merino. Secondo i media locali, la vittima, non ancora identificata, è morta a Lima a causa di una lesione cerebrale causata dall’impatto di un proiettile sparato da un’arma non identificata. La morte del giovane è stata confermata dal Ministero peruviano della Giustizia e dei Diritti Umani che su Twitter ha assicurato che sarà offerta assistenza e consulenza legale alla famiglia del giovane al suo arrivo all’ospedale dove si trova la salma. Inoltre, secondo il quotidiano locale “El Comercio”, ci sono anche altri feriti. La polizia ha sparato contro i manifestanti lacrimogeni e pallottole di gomma, pratica denunciata da numerose organizzazioni internazionali dall’inizio delle proteste. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]