Data ultima modifica: 12 Giugno 2021

Pesca aragoste e si ritrova nella bocca di una balena: brutta avventura per un pescatore subacqueo di aragoste in Massachusetts. L’uomo è stato inghiottito da una balenottera azzurra a Cape Cod ma si è salvato grazie ad un colpo di tosse del cetaceo. “Ho pensato che sarei morto”, racconta Michael Packard che, agitandosi all’interno del mammifero lo ha infastidito a tal punto che la balena ha tossito e lui è riuscito a salvarsi. “All’improvviso ho sentito una spinta e un secondo dopo era tutto nero: ero interamente all’interno della balena”. “Ho pensato: ‘E finita, sono morto'”, racconta al Cape Cod Times dal suo letto di ospedale. L’uomo è stato ricoverato per lesioni tutto sommato superficiali e le sue condizioni non destano preoccupazioni. “Ho pensato che non avrei avuto scampo, in quel momento la mia mente è andata ai miei due figli di 12 e 15 anni”, dice ancora. Packard ha cominciato ad agitarsi all’interno della bocca della balena. L’animale, infastidito, ha iniziato a scuotere il muso da destra a sinistra prima di riemergere. E a quel punto, dopo 30-40 secondi da incubo, ha ‘sputato’ il sub. “Ho visto la luce, la balena si muoveva da un lato all’altro. E all’improvviso mi sono ritrovato fuori”, aggiunge. Dettaglio non trascurabile: Packard è stato protagonista di un’altra avventura drammatica dieci anni fa. L’uomo era a bordo di un piccolo aereo da turismo che è precipitato in Costarica. Nello schianto sono morti i due piloti e un passeggero. I superstiti, compreso Packard, sono sopravvissuti due giorni nella giungla prima di essere recuperati. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]