Data ultima modifica: 26 Aprile 2021

Messaggi shock e insulti social contro il figlio di Andrea Pirlo. A denunciarlo è lo stesso Nicolò, primogenito del tecnico della Juventus, che in un post su Instagram pubblica anche l’ultimo dei messaggi ricevuti in cui c’è scritto: “Devi morire insieme a tuo padre”.  “Io non sono una persona che giudica, non mi piace farlo, ognuno ha il diritto di poter dire ciò che vuole, sono io il primo a farlo e non vorrei mai che qualcuno mi togliesse la libertà di parola”, scrive il 17enne. “I miei genitori mi hanno insegnato ad avere idee e soprattutto ascoltare quelle degli altri, ma credo che a tutto ci sia un limite e già da tempo questo limite è stato superato”, aggiunge il ragazzo.  “Ho 17 anni e quotidianamente ricevo messaggi di questo genere, non perché io faccia qualcosa in particolare ma solo perché sono figlio di un allenatore, che probabilmente, come è giusto che sia, può non piacere. Questa sarebbe la mia ‘colpa’ e la motivazione per la quale ogni giorno mi arrivano messaggi di augurata morte e insulti vari. Vorrei chiedervi di mettervi per un solo secondo nei miei panni e chiedervi come vi sentireste”, conclude Nicolò Pirlo. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]