Data ultima modifica: 29 Aprile 2022

(Adnkronos) – “Lo slogan della nostra manifestazione parla chiaro: insieme, per più sviluppo, più occupazione, più sicurezza. E si parte da Piazza Plebiscito, da Napoli, per un motivo molto chiaro. Si parte dal Mezzogiorno dove ci sono tante difficoltà per lo sviluppo economico, per il lavoro. Trovare occupazione nel Mezzogiorno è molto più difficile che altrove, anche se i tempi oggi sono difficili ovunque”. Così, con Adnkronos/Labitalia, Elvira Serafini, segretario generale dello Snals Confsal, sulla ‘Giornata del lavoro’, la manifestazione organizzata per il prossimo primo maggio dalla Confsal in piazza Plebiscito a Napoli.  “La Confsal si rende conto delle problematiche serie di lavoratori e lavoratrici e cerca di parlarne, di risolvere i problemi, di portarli nei giusti tavoli ministeriali, per dare risposte serie a migliaia, migliaia e migliaia di lavoratori”, ribadisce Serafini.  
Una crisi che ‘morde’ in tutti i comparti. “Io sono il segretario generale dello Snals e affrontiamo i problemi del settore dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Anche noi stiamo attraversando un momento difficilissimo, con un governo che non ci ascolta, va con la barra dritta creando tantissimi problemi per i lavoratori del nostro comparto. Scendiamo in piazza per gridare e dare voce a tutti i lavoratori che sono in grandissima difficoltà e sofferenza”, conclude.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]