Data ultima modifica: 11 Giugno 2020

Non si placa il botta e risposta tra la Regione Lombardia e il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, dopo l’accusa, lanciata stamattina via Twitter dal primo cittadino bergamasco, secondo la quale la Regione avrebbe ‘secretato’ i dati di decessi, guariti e positivi per provincia. A seguito della smentita arrivata dal Pirellone e a un nuovo tweet di Gori, la Regione torna ora a difendersi: “Il sindaco Gori – si legge in una nota – confonde un sito regionale per comunicare ai cittadini informazioni sullo sviluppo epidemiologico del coronavirus sul territorio, con i report ufficiali che quotidianamente vengono trasmessi alle autorità sanitarie e alla Protezione civile, declinati in modo completo e suddivisi per province e Comuni”. “Informazioni – prosegue la nota – che vengono altresì inviate alle Prefetture che provvedono a trasmetterle alle amministrazioni comunali, compresa la sua. Appare imbarazzante che un sindaco come lui incorra in un simile errore. Forse se anziché esternare su Twitter si fosse rivolto alla sua Prefettura di riferimento, avrebbe evitato di creare una nuova inutile polemica, di cui i cittadini non hanno bisogno”. Gori attacca la Lombardia sui dati, Regione risponde    

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]