Data ultima modifica: 20 Agosto 2020

Alexei Navalny è ricoverato in ospedale, non è cosciente. E’ stato avvelenato: è questo il sospetto. Le notizie, riportate dalla Bbc, arrivano dalla portavoce, Kira Yarmysh. Il leader dell’opposizione russa si è sentito male in aereo ed è stato necessario un atterraggio d’emergenza. Il volo è atterrato a Omsk, nel sudovest della Siberia, ha twittato Yarmysh. “Stamani Navalny stava rientrando a Mosca da Tomsk (in Siberia). Durante il volo si è sentito male. Atterraggio di emergenza a Omsk – ha scritto in un primo tweet -. Sospettiamo che Alexei sia stato avvelenato con qualcosa mischiato nel tea. E’ l’unica cosa che ha bevuto da questa mattina. I medici dicono che con i liquidi caldi le sostanze tossiche vengono assorbite più velocemente. Alexei non è cosciente”. Navalny è la più forte tra le voci critiche di Vladimir Putin.  Secondo la portavoce, l’oppositore è “in terapia intensiva”. L’agenzia russa Tass, riporta la Bbc, riferisce della conferma da parte dell’Omsk Emergency Hospital del ricovero di Navalny, in condizioni gravi.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]