Data ultima modifica: 9 Agosto 2021

Almeno nove persone sono morte lunedì a causa della rottura di un tubo dell’ossigeno in un ospedale nella città di Vladikavkaz, nel sud della Russia. Il bilancio delle vittime è stato confermato dal ministro della Sanità in carica della Repubblica dell’Ossezia del Nord-Alania, Soslán Tebiev, riporta l’agenzia di stampa russa Sputnik, secondo cui le vittime erano pazienti la cui situazione medica era molto grave. Secondo i primi accertamenti sull’accaduto, complessivamente 71 pazienti si trovavano nel reparto di terapia intensiva del centro quando si è verificata una perdita di ossigeno da un tubo posto in una cisterna interrata. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]