Data ultima modifica: 14 Agosto 2021

Il concerto di Salmo a Olbia, in Sardegna, finisce al centro delle polemiche. E’ stato lo stesso rapper a lanciare l’appuntamento su Instagram: “Ok ci siamo! Venerdì 13 agosto live gratuito in Sardegna. Vi comunicherò città e orario il giorno stesso. Non mancate”. Promessa mantenuta: il concerto improvvisato e gratuito, per raccogliere fondi per le persone danneggiate dagli incendi, si è tenuto ieri sera al molo Brin e ha richiamato migliaia di giovani, in molti casi senza mascherina. Il mancato rispetto del distanziamento e delle altre norme anti covid ha mandato su tutte le furie anche Fedez, che oggi critica duramente Salmo in una ‘storia’ su Instagram.  “Sfruttare la nostra condizione di privilegio, aggirare le regole per soddisfare capricci personali. Questo non aiuta nessuno. Avete sputato in faccia a migliaia di onesti lavoratori dello spettacolo che quest’anno cercano di tirare avanti con immensi sacrifici rispettando le regole per andare alla pari con i conti (quando va bene)”, scrive Fedez, che se la prende anche con le istituzioni. “E mi rivolto alla regione Sardegna e al sindaco di Olbia. In che modo pensate di rappresentare le persone che hanno scelto di seguire le regole per difendere i lavoratori e la comunità? Come fate a non rendervi conto (o a far finta) che una cosa del genere fatta alle spalle di chi con sacrificio rispetta le regole, nella regione con più alta incidenza di ricoveri legati al Covid, non farà altro che peggiorare le condizioni della nostra amata Sardegna”.  Poi conclude: “E non pensiate di fare di tutta l’erba un fascio. Perché è inaccettabile che le stronzate di pochi ricadano su un intero settore che attende di ripartire da due anni”. 

[Voti: 1    Media Voto: 2/5]