Data ultima modifica: 7 Ottobre 2020

“Non sono contro o a favore di nulla, farò quello che mi dice il medico”. Così Matteo Salvini, ospite di ‘Stasera Italia’, su Rete 4, parlando del tema dei vaccini influenzali e della difficoltà a reperirli. “La regione Toscana – ricorda – ne ha 2,8 milioni”. “Sono troppi mesi che si fa avanti e indietro, apri e chiudi, stadi sì, stadi no, non ci possono dire una cosa lunedì e un’altra martedì, l’Italia ha bisogno di certezze”, spiega ancora Salvini, che continua: “Al governo hanno tanti tecnici, sapranno quello che bisogna fare. Il governo si prenda la responsabilità di decidere”.”C’è la certezza di tensioni sociali se non si interviene”, aggiunge il numero uno della Lega, che spiega come “il mondo del lavoro chiede soldi subito al governo, per evitare a gennaio sfratti e licenziamenti”. “Nel 2021 dall’Europa arriveranno il 6% dei soldi promossi, sono 11 miliardi”, sottolinea. E sulle modifiche ai decreti Sicurezza, “riparte la grande abbuffata, i 35 euro, i permessi regalati a chi cammina per strada”, dice Salvini parlando dei decreti del governo, che ‘correggono’ quelli che portano il suo nome. “L’altro anno di questi tempi erano arrivati non più di 6mila immigrati, con i porti aperti, con la nuova politica, siamo quasi a 30mila”, continua Salvini, che aggiunge: “”Questi si chiamano ‘decreti clandestini’, è una cosa vergognosa faremo una battaglia, dentro e fuori dal Parlamento, se sarà necessario, sempre democraticamente, comunque”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]