Data ultima modifica: 8 Settembre 2020

“I 2,4 milioni di banchi arriveranno entro il 30 ottobre, come ha detto Domenico Arcuri. Da qua a ottobre verranno distribuiti tutti banchi singoli”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina ospite a Porta a Porta. “I banchi sono soltanto una delle tante misure di sicurezza per le scuole. Poi c’è anche la questione legata agli spazi e alle distanze all’interno delle aule”. “Il governo sta recuperando un ritardo di circa 20 anni causato da chi ha gestito la scuola precedentemente” aggiunge. “Qui ho un intero faldone, che va dal 2008 al 2019, in cui si parlava di ‘caos scuola’. Oggi il governo sta cercando, dunque, di correggere gli errori degli anni precedenti”. “Era giusto riportare gli studenti in classe dopo il periodo di emergenza che ha causato tantissime vittime ed enormi conseguenze per il Paese”. “Ho fatto una grande battaglia per i concorsi e ho dato il massimo per i svolgerli a ottobre. Le cattedre arriveranno dai concorsi che non barattabili. Finalmente c’è un governo che li fa, rispetto a chi ci ha preceduto”. RISCHIO ZERO NON ESISTE – “Abbiamo lavorato tanto per la prevenzione. Ovviamente il rischio zero non esiste perché la scuola non è un luogo incontaminato, ma ci siamo coordinati con il Ministero della Salute e l’Inail per chiamare le famiglie in caso di positività”. “Siamo preoccupati per il dopo scuola, perché la sicurezza di tutti è un patrimonio fondamentale. Stiamo adottando tutte le misure organizzative e i dirigenti scolastici sono preparati per accompagnare ogni scuola, che restano sempre dei posti sicuri. Se i ragazzi fossero positivi si utilizza il registro dei contatti e la app Immuni. A quel punto l’Asl decide chi mettere in quarantena, che non è automatico”. DOCENTI FRAGILI – “Quella sugli insegnanti fragili è stata una polemica eccessiva per denigrare il personale scolastico. Non è vero che abbiamo 300mila persone che fuggono dalla scuola”. “Al momento le richieste dei docenti fragili sono state solo 300, non 300mila come qualcuno ha detto”.”La scuola ha riportato in classe il 1° settembre chi doveva affrontare i corsi di recupero. Dal 14 si aprirà una fase intermedia”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]