Data ultima modifica: 25 Giugno 2020

“Il cruscotto era stato già anticipato ieri dalla ministra. Certamente ogni supporto o strumento che viene offerto per consentire il calcolo delle misure necessarie al distanziamento è importante. Ma il nodo vero, ribadiamo, è la mancanza di risorse: 1 miliardo non è sufficiente”. Lo ha affermato all’Adnkronos Francesco Sinopoli della Cigil Scuola Federazione Lavoratori in merito alla nuova bozza per le linee guida sul rientro a scuola a settembre.  “L’obiettivo è la didattica in presenza e dalle indiscrezioni sembrerebbe che vi sia stato un ridimensionamento della Dad, e se così fosse per noi è sicuramente positivo. E la didattica in presenza deve essere per tutti e non può dipendere dalle singole scuole o dai contesti territoriali. – ha aggiunto Sinopoli – Sarebbero necessari almeno altri 3 miliardi. Questa è una scommessa, è un”occasione’ per fare grande la scuola e per investire in essa, in infrastrutture di qualità e nel personale”.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]