Data ultima modifica: 21 Agosto 2021

Serie A 2021-2022, si parte con stadi non più vuoti – con green pass – e le partite in streaming su Dazn. Il campionato al via oggi, 21 agosto 2021, con i primi 4 anticipi che aprono il torneo. Alle 18.30 calcio d’inizio con l’Inter campione d’Italia che debutta – con lo scudetto sulla maglia – ospitando il Genoa nello stadio Meazza. Alla stessa ora, in campo Verona e Sassuolo. Alle 20.45, invece, tocca a Empoli-Lazio e Torino-Atalanta. La Serie A 2021-2022 parte a poco più di un mese dal trionfo della Nazionale a Euro 2020. Dopo gli ultimi 18 mesi con gli stadi praticamente vuoti, tornano – almeno in parte – gli spettatori sugli spalti: ingresso col green pass, distanziamento e regole, con capienza ridotta al 50%, ma almeno non si gioca in teatri vuoti. L’altra novità, che riguarda soprattutto i tifosi da divano, è rappresentata dall’en plein di Dazn: la piattaforma trasmetterà in streaming tutta la Serie A, con le 10 partite a giornata. Sette partite per ogni turno di campionato saranno trasmesse da Dazn in esclusiva, mentre altre 3 saranno in co-esclusiva con Sky (nel primo turno Empoli-Lazio, Bologna-Salernitana e Sampdoria-Milan). Oggi, riflettori puntati in particolare sull’Inter. I campioni d’Italia, alle prese con una complicata fase societaria, si presentano con una veste decisamente diversa rispetto a quella tricolore indossata a maggio. Non c’è più Antonio Conte, rimpiazzato in panchina da Simone Inzaghi. In attacco non c’è più Romelu Lukaku, che ha ceduto alle lusinghe del Chelsea, sostituito da Edin Dzeko. Via anche Achraf Hakimi, protagonista dell’annata scorsa, passato al Psg. Oggi, contro il Genoa, primo test per i nerazzurri, che – con il mercato ancora aperto – sono un cantiere difficilmente giudicabile. La sensazione è che la pole position dell’Inter sia fortemente in discussione, in un campionato finora caratterizzato da pochi acquisti, pochissimi affari e una forzata attenzione ai conti, duramente provati da una crisi strutturale a cui si è aggiunta la pesantissima zavorra covid.  In serata si accende la pirotecnica Atalanta di Giampiero Gasperini, che a Torino è chiamata a dare subito sostanza alle ambizioni: i bergamaschi, ormai presenza fissa in Champions League, ambiscono ad un’altra annata di vertice. Alle 20.45 si va alla scoperta anche della Lazio di Maurizio Sarri. Il tecnico toscano, fermo da un anno dopo lo scudetto 2020 con la Juve, riparte dalla ‘sua’ Empoli. Per vedere le altre big, bisogna aspettare domenica. La Juve 2.0 di Massimiliano Allegri, tornato a Torino dopo 2 anni di break, comincia da Udine. Il Napoli di Luciano Spalletti riaccoglie il Venezia nella massima divisione. La Roma di José Mourinho è impegnata con la Fiorentina nel primo ‘quasi big match’ del torneo. Lunedì, nel primo di tanti weekend dilatati, sipario con Cagliari-Spezia e Sampdoria-Milan.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]