Data ultima modifica: 15 Marzo 2022

(Adnkronos) – La polizia ha fermato Massimo Cannone, il marito coetaneo di Naima Zahir, la 45enne originaria del Marocco uccisa tre giorni fa nella loro abitazione di Lentini, nel siracusano. La Procura di Siracusa ha emesso un provvedimento nei confronti dell’uomo per omicidio volontario ipotizzando il pericolo di fuga. La donna è morta per un coltellata al collo. Domani sarà eseguita l’autopsia. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]