Data ultima modifica: 1 agosto 2014

Si è svolta ieri l’inaugurazione del sottopasso pedonale alla fermata FS Acqua Acetosa sulla linea Roma/Albano e la strada di collegamento tra i ponti di Morena e via S. Paolo della Croce.
Il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzulli, e l’Assessore alle Infrastrutture, Marco Pazienza, scesi dal treno delle ore 18,37, sono stati accolti da un bagno di folla. Insieme a loro era presente l’On. Simone Lupi, V. Presidente della Commissione Bilancio della Regione Lazio.

“Questa sarà la prima di una lunga serie di inaugurazioni” è quanto dichiarato dal Sindaco Terzulli, visivamente soddisfatto per l’apertura di una strada che faciliterà il transito veicolare in prossimità dell’Istituto San Paolo della Croce, e di un sottopasso pedonale che consentirà l’unione tra i quartieri Acqua Acetosa e Mura dei Francesi, nonché la possibilità per i pendolari di prendere il treno in totale sicurezza.
“Finalmente vediamo realizzata un’opera molto sentita dalla cittadinanza” – è quanto affermato dall’Assessore Pazienza – “Un evento storico, dunque, perchè questo sottopasso pedonale mette in collegamento due parti della Città che per troppo tempo sono state divise e difficilmente raggiungibili”. 

“Sono contento di aver avuto il privilegio di inaugurare un’opera così importante per la Città e – ha aggiunto il Sindaco di Ciampino – mi unisco a quanto affermato dall’On. Simone Lupi nell’esprimere gratitudine a RFI per il rapporto collaborativo di questi ultimi anni. Tengo inoltre a ringraziare di cuore i tecnici degli uffici comunali a cui è spettato il compito di coordinare e supervisionare i lavori del cantiere”.
 
“Gli ascensori non saranno da subito utilizzabili e siamo in attesa che Enel ci fornisca l’energia elettrica, poiché quella fornita da Ferrovie non è sufficiente. Abbiamo voluto inaugurare lo stesso quest’opera per consentirne il suo utilizzo ed evitare di lasciarla chiusa ancora per un altro mese. Il sottopasso sarà da subito illuminato e altresì dotato di telecamere di sorveglianza”. Il Sindaco, in conclusione, ha rivolto un appello ai cittadini chiedendo loro di aver cura di questo che è un bene pubblico realizzato per la comunità tutta.

Il sottopasso ha ricevuto poi la benedizione del Parroco Don Edoardo, alla presenza delle forze dell’ordine, dei comitati di quartiere, di alcuni componenti della Giunta e del Consiglio comunale e dei dirigenti di RFI.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati

  • IMG_2020 • 509 kB • 2 click
    01.08.2014