Data ultima modifica: 29 Luglio 2020

Hanno superato l’esame dell’Istituto Spallanzani di Roma i due test rapidi naso-faringei che potrebbero essere presto utilizzati nelle stazioni, per le verifiche sui passeggeri dei bus provenienti da Paesi a rischio, e all’aeroporto di Fiumicino. Come aveva già annunciato la scorsa settimana l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, in una conferenza stampa alla Regione.  I due test – a quanto apprende l’Adnkronos Salute – sarebbero stati giudicati affidabili e l’Istituto romano avrebbe già inviato la relazione al ministero della Salute che deciderà in merito. Ma uno dei due tamponi avrebbe una maggiore attendibilità ed è quello che si basa sulla tecnologia dell’immunofluorescenza.  

[Voti: 1    Media Voto: 2/5]