Data ultima modifica: 24 Giugno 2020

Cambio al vertice di Eurospace. L’Assemblea Generale dell’associazione delle industrie spaziali europee ha appena nominato all’unanimità André-Hubert Roussel come presidente in sostituzione di Jean Loïc Galle. André-Hubert Roussel è il presidente esecutivo di ArianeGroup, prime contractor per i lanciatori Ariane 5 e Ariane 6, da gennaio 2019. Eurospace, che promuove gli interessi del settore presso gli attori istituzionali come l’Esa o l’Unione Europea, annovera tra i suoi soci industrie del calibro di Avio, OHB Italia, Sitael, Telespazio, Thales Alenia Space Italia e Vitrociset.  “Le attività spaziali sono uno dei cimenti dell’Europa e per definizione richiedono una stretta cooperazione per un successo comune. In un momento in cui la sovranità economica e strategica dell’Europa ha più che mai bisogno dello Spazio, questa nomina a capo di un’organizzazione che riunisce quasi tutte le aziende del settore è una responsabilità che accetto con entusiasmo e orgoglio” ha commentato in occasione della nomina André-Hubert Roussel.  Il neopresidente di Eurospace ha sottolineato che “uniti, saremo in grado di rafforzare la resilienza dell’industria europea, la sua indipendenza e la sua competitività Programmi operativi come Galileo e Copernico, o i satelliti meteorologici, le numerose missioni scientifiche ed esplorative sviluppate dall’Esa, i satelliti per telecomunicazioni e osservazione, i lanciatori Ariane e Vega sono tanti successi che contribuiscono all’influenza dell’Europa nel mondo”.  “La nostra responsabilità è prepararci per il futuro insieme, uscendo da questa terribile crisi Covid-19, e anticipare le sfide di domani, siano esse digitali, strategiche o climatiche” ha aggiunto ancora evidenziano che “l’autonomia dell’Europa in materia spaziale è essenziale per l’efficacia di numerose politiche pubbliche, il benessere e la sicurezza degli europei e la crescita economica”. “L’Europa ha bisogno dello spazio più che mai e lo Spazio ha bisogno dell’Europa più che mai” ha scandito André-Hubert Roussel.  Olivier Lemaitre, segretario generale di Eurospace, si è detto “lieto dell’elezione del nostro nuovo presidente”. “In un momento in cui le questioni relative allo spazio sono più vitali che mai, abbiamo bisogno di una leadership forte e di dedizione da parte dei nostri membri” ha aggiunto.  “Il settore spaziale è un’area in cui la concorrenza non impedisce ai produttori di collaborare facilmente ed efficacemente a beneficio di tutti. La nostra missione oggi -ha argomentato infine il segretario generale di Eurospace- è rendere tutti gli attori politici europei consapevoli che lo spazio non è più solo una questione tecnologica e scientifica, ma uno strumento strategico per l’economia europea e la sua influenza nel mondo”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]