Data ultima modifica: 4 Aprile 2014
legamiautore_bannerr
Tra musica e letteratura torna in scena Marco Miconi, attore, autore e regista teatrale, abile interprete di molte opere di De Filippo, Simon, Salemme, Coney, Benfield, Fosse, Fiastri e Garinei e Giovannini. L’occasione è “Legami d’autore”, patrocinato dal Comune di Ciampino – Assessorato alla Cultura, in scena al cineteatro “Il Piccolissimo” giovedì 3 e venerdì 4 aprile.
“Legami d’autore” è uno spettacolo il cui filo conduttore è l’amore, un affascinante intreccio di sensazioni, ricordi ed emozioni.
 
Farci ripercorrere un periodo della nostra vita il cui comune denominatore è  ”l’amore”, è il suo intento, facendoci godere delle emozioni che la letteratura, i pensieri, gli aneddoti e la musica possono donare. Il suo nuovo spettacolo è stato ideato e realizzato con Antonella Vitale, una professionista della musica prestata al palcoscenico, Jazz vocalist e compositrice, che da anni collabora con i più importanti musicisti del panorama Jazz italiano come Andrea Beneventano, Lorenzo Tucci, Alessandro Marzi, Francesco Puglisi, Eddy Palermo, Aldo Bassi, Karl Potter, Fabrizio Bosso ed Antonello Salis.
 
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa.
Tra musica e letteratura torna in scena Marco Miconi, nome di primo piano, da anni, dello spettacolo e della commedia a Ciampino.
Marco Miconi, attore, autore e regista teatrale, abile interprete di molte opere di De Filippo, Simon, Salemme, Coney, Benfield, Fosse, Fiastri e Garinei e Giovannini (portate in scena anche con la Compagnia del Teatro Instabile e Traballante di Ciampino), racconta del suo nuovo spettacolo ideato e realizzato con Antonella Vitale.
 
Filo conduttore di tutto lo spettacolo l’amore, un affascinante intreccio di sensazioni, ricordi ed emozioni.
 
“In realtà già grandi poeti scrittori, artisti, cantanti hanno già celebrato, in maniera diversa, il sentimento dell’amore e l’idea di uno spettacolo dedicato ad un tema così  attuale e discusso ci è apparsa un’appassionante sfida. Si trattava di progettare e realizzare un’opera in cui la riflessione doveva procedere, come per tutti gli spettacoli artistici, di pari passo alla bellezza, al sorprendente, all’emozione” – così Marco Miconi descrive il suo nuovo spettacolo.
 
“Le parole, la musica ed i ricordi insieme hanno la capacità di colorare l’amore, gli animi si innalzano e la verità e la bellezza dell’amore, anche se solo per un minuto sono di nuovo lì a portata di mano” – continua Marco Miconi – “per questo ripercorreremo un ampio periodo della nostra vita, quello che va dagli anni 50 agli anni 90 e oltre,  dove il comune denominatore, l’amore, farà godere gli spettatori di grandi emozioni attraverso la letteratura, i pensieri, i ricordi, gli aneddoti e la musica“ .
 
“Questo amore lo abbiamo trattato in modo assolutamente non banale e scontato, a tratti anche con un pizzico di ironia, ma soprattutto con una forte suggestione. Lacrime e gioia quindi. E’ nata così una rappresentazione estremamente varia come la vita, con una miscellanea di linguaggi, stili, arti recitative, tanta musica e suoni diversi propri dell’umanità” – così spiega Antonella Vitale coautrice di Legàmi d’autore, parlando del suo tandem artistico, geniale ed inossidabile con Marco Miconi, pronta ad affrontare quella che, anche lei definisce una vera sfida.
 
Antonella Vitale è infatti una professionista della musica prestata al palcoscenico, Jazz vocalist e compositrice, che da anni collabora con i più importanti musicisti del panorama Jazz italiano come Andrea Beneventano, Lorenzo Tucci, Alessandro Marzi, Francesco Puglisi, Eddy Palermo, Aldo Bassi, Karl Potter, Fabrizio Bosso ed Antonello Salis.
A coadiuvare i due artisti non potevano mancare musicisti di grande talento e versatilità stilistica quali Pierpaolo Ranieri, Bruno Marinuzzi e Marco Rovinelli.
 
“In accordo ai testi abbiamo scelto canzoni di riferimento temporale – aggiunge Antonella Vitale – per mostrare come l’amore, in tutte le sue più delicate sfaccettature, sia bello cantarlo sempre, sia quando il sentimento che stiamo vivendo ci esalta e sia quando ci sembra che quell’amore che abbiamo vissuto abbia perso tutto il grande senso che aveva”.
 
“Pagine e pagine di amori, amori impossibili, amori appassionati e parole, parole, parole …” – conclude così la sua intervista Marco Miconi – “e seppure non siamo tutti poeti, scrittori o musicisti siamo tutti capaci di sentire ciò che l’emozione fa vibrare dentro di noi”. Così come Robin Williams è salito sulla cattedra, io sono salito su questo palcoscenico  … “per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse. E il mondo appare diverso da quassù. Non vi ho convinti? Venite a vedere voi stessi. Coraggio! È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un’altra prospettiva.” (da L’attimo fuggente).
 
Vi aspettiamo al Cineteatro “Il Piccolissimo” in Via Ludovico d’Ariosto, il 3 e 4 aprile ore 21,00.
Info e prenotazioni: 06/64831086 – 3357274473.
 
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati