Data ultima modifica: 1 Aprile 2021

Nella scheda di memoria sequestrata a Walter Biot, l’ufficiale di Marina arrestato per spionaggio, sono state trovate 181 foto di documenti cartacei classificati. In particolare, nell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Roma, Antonella Minunni, si parla di 9 documenti di natura militare classificati come riservatissimi e 47 di tipo ‘Nato Secret’.  Walter Biot gestiva documenti coperti da segreto preordinati alla sicurezza della Stato, si legge nell’ordinanza del gip di Roma. L’ufficiale di Marina arrestato per spionaggio in particolare si occupava della “proiezione degli assetti italiani della Difesa in teatri operativi esteri e anche di operazioni Nato, Ue e Onu”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]