Data ultima modifica: 11 Ottobre 2021

In occasione della Giornata Internazionale Onu delle Giovani Ragazze, Mete Onlus insieme ai suoi Partner, con il Patrocinio dell’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale e della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana, promuove l’iniziativa “Stop Sexting and Revenge Porn”, attraverso la diffusione del Manifesto all’interno degli istituti scolastici secondari di primo e secondo grado Regione Siciliana in seguito ad una nota divulgativa dell’Assessore Roberto Lagalla. Gli Istituti adotteranno il Manifesto a partire da oggi, e lo esporranno per l’intero anno scolastico. La Campagna Socio-Educativa “Stop Sexting and Revenge Porn” è inserita all’interno sia del Programma di Educazione Permanente dedicato alle donne, ideato dal Noble Team di Mete Onlus, dal titolo: “Per Quanto Mi Riguarda, Ho Fatto la Mia Scelta”, che del Programma “Global Media and Cultural Democracy”. Giorgia Butera (Presidente Mete Onlus) incontrerà Daniela Crimi, Dirigente Scolastico del Liceo Linguistico Statale Ninni Cassarà per presentare l’iniziativa. Afferma, la Presidente Butera: “Il nostro obiettivo è fornire consapevolezza ed aiuto in casi di contrasto alla violenza e di educazione al sentimento, allontanando aberrazioni digitali quali il sexiting. Riteniamo importante sensibilizzare ed educare. Sono numeri impressionanti quelli che riguardano il sexting, ovvero, l’invio di foto e video a sfondo sessuale. Una pratica utilizzata, in particolar modo, da giovani adolescenti. La nostra azione vuole essere d’aiuto a tutte quelle ragazze, che spesso inconsapevolmente, inviano foto e video intimi ed a sfondo sessuale. Indubbiamente, la riflessione è rivolta a chiunque, ancor di più, chi in maniera violenta diffonde simili contenuti”. Roberto Lagalla, Assessore all’Istruzione e alla Formazione Professionale, dichiara: “L’uso quotidiano dei dispositivi digitali incide profondamente nella costruzione delle relazioni interpersonali e sentimentali degli adolescenti, per tale ragione, l’educazione all’uso consapevole degli smartphone e dei social network deve necessariamente far parte del percorso educativo e formativo degli studenti. Pertanto, ritengo che la campagna portata avanti dall’associazione “Mete” sia un’opportunità importante per sensibilizzare sul valore dei sentimenti affettivi e sulla consapevolezza del concetto di abuso, troppo spesso celato da un banale messaggio inviato tramite chat”. E’ un lavoro incessante quello svolto da Mete Onlus, organizzazione che nei giorni scorsi ha ricevuto una Lettera di Encomio da parte della Professoressa Luisa Corazza, Consulente del Presidente della Repubblica per le Questioni di Carattere Sociale. Ne citiamo un passo: “ […] il Presidente della Repubblica La ringrazia per l’impegno continuo e attento della Sua Associazione verso questioni che riguardano in primo luogo tutti i diritti inalienabili dell’Uomo, ma soprattutto per lo sguardo vigile e di assidua sensibilizzazione nell’ambito femminile [… ]. I partner dell’iniziativa sono: Talent-Up di Barbara Galli, Etica Web di Silvia Amato Petragnani , Cortina Express di Ellen Broccolo e Di Marca Service s.r.l. di Rosa Iudici. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]