Data ultima modifica: 1 Agosto 2020

“Sulla strage di Bologna ancora la verità non si conosce, hanno voluto trovare colpevoli a tutti i costi, etichettarla come strage fascista a tutti i costi. Io credo nell’innocenza di Francesca Mambro e Giusva Fioravanti, perché essendosi dichiarati colpevoli per altri episodi, non si capisce per quale motivo in questo caso abbiano portato avanti una battaglia per dimostrare la loro innocenza. Non si sa bene quali manine straniere abbiano inciso su questa strage”. Lo dichiara all’Adnkronos la senatrice di Forza Italia Stefania Craxi, vicepresidente della commissione Esteri del Senato.  “La desecretazione degli atti? Credo che – conclude Craxi – sia passato un tempo sufficientemente lungo perché la storia venga scritta bene”.  

[Voti: 1    Media Voto: 2/5]