Data ultima modifica: 6 Giugno 2020

Thomas Strakosha querela Massimo Brambati. Il portiere della Lazio ha annunciato azioni legali contro l’ex giocatore di Torino e Bari per le “dichiarazioni pubblicamente rese in data 26 maggio circa la presunta positività al Covid-19” di Strakosha “ed il tentativo (asseritamente posto in essere dallo stesso calciatore) di celare tale positività simulando un infortunio”.  L’estremo difensore della Lazio, tramite il suo legale Luigi Annunziata, fa sapere di avere “adito la competente autorità giudiziaria penale a tutela dei propri diritti e della propria reputazione personale e professionale, gravemente lesa dalle suddette dichiarazioni diffamatorie”. Strakosha “precisa di aver documentalmente dimostrato all’autorità giudiziaria sia la realtà e l’effettività dell’infortunio subìto in data 22 aprile sia la propria perenne negatività al Covid-19 (emersa da tutti gli esami clinici periodicamente eseguiti)”. Il giocatore biancoceleste, fa sapere il suo legale, “stigmatizza l’assoluta falsità delle dichiarazioni pubbliche rese dal signor Brambati (soggetto del tutto sconosciuto al calciatore) ed immediatamente divulgate dai principali organi di stampa, le quali hanno lasciato sgomento tanto il signor Strakosha quanto i di lui familiari, arrecando loro un grave malessere psico-fisico”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]