Data ultima modifica: 8 gennaio 2015

Si sono concluse le operazioni di bonifica, rimozione e smaltimento dei materiali contenenti amianto presenti nelle scuole del territorio ed effettuate durante l’interruzione dell’attività didattica per le festività natalizie.

 

“I materiali contenenti absesto, rinvenuti in alcune scuole, non erano motivo di preoccupazione e non comportavano alcun pericolo, in quanto posti in locali non accessibili, né utilizzabili e non esposti ad intemperie.” – hanno dichiarato il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzulli e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Marco Pazienza. “Ciò nonostante abbiamo ritenuto doveroso intervenire per rimuoverli, a dimostrazione dell’attenzione che questa Amministrazione riserva ad argomenti come quelli della tutela della salute e dell’ambiente, ancor di più se riguarda bambini e la scuola. Questa azione di bonifica e rimozione di amianto, effettuata attraverso una ditta specializzata, si è ritenuta necessaria anche alla luce dei dati allarmanti secondo cui in Italia sono oltre 2.400 gli istituti scolastici contaminati da amianto, e circa 30.000 studenti e professori a rischio di insorgenza di patologie asbesto correlate. Dunque, prevenzione innanzitutto, sicurezza e sensibilizzazione verso questo tipo di problema”.

Previa autorizzazione da parte dell’Asl RmH, si è scelto di eliminare ogni tipo di materiale che conteneva amianto nelle scuole Paola Sarro, Tommaso Rossi, Rodari, Sabin e Umberto Nobile. Si precisa inoltre che tutti i manufatti interessati, dopo lo smontaggio, l’imballaggio ed il trasferimento a terra, sono stati trasportati in discarica e smaltiti secondo le normative vigenti.

“Con questo ultimo intervento – hanno concluso il Sindaco Terzulli e l’Assessore Pazienza – può considerarsi dunque terminata l’operazione di rimozione di eternit dai plessi scolastici”.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati