Data ultima modifica: 8 Settembre 2020

La brasiliana Oi accetta l’offerta vincolante fatta da Tim in cordata con Claro e Vivo e propone all’assemblea dei creditori (oggi in prima convocazione) di assegnare a tale cordata la qualifica di ‘stalking horse’ ovvero il diritto di pareggiare l’offerta nella prossima asta competitiva (right to top). Nella comunicazione della società brasiliana, in riorganizzazione giudiziaria, si legge che al completamento del trattative intrattenute tra la Società e Telefônica Brasil, Tim e Claro sui principali termini di vendita dei dispositivi mobili di Oi e delle sue controllate la Società ha accettato l’offerta vincolante rivista fatta congiuntamente dagli Offerenti.  La qualifica di ‘stalking horse’ conferisce il diritto di pareggiare l’offerta nella prossima asta competitiva facendo un’offerta dell’1% piu alta di quelle eventualmente ricevute da altri offerenti, come precisa il comunicato.L’offerta della cordata è pari a 16,5 miliardi di Reais (2,7 miliardi di euro) per le attività mobili del Gruppo Oi. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]