Data ultima modifica: 9 Novembre 2020

Tragedia familiare questa mattina intorno alle 5.30 circa, a Carignano, nel torinese. All’interno di una villetta privata, il proprietario, un 40enne ha esploso alcuni colpi d’arma da fuoco, legalmente detenuta, contro la moglie, i due figli minori e il cane, sparandosi subito dopo alla testa. La donna è stata trovata cadavere dai carabinieri che, allertati dai vicini, hanno sfondato la porta, mentre i 2 figli, due gemellini, sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale in gravissime condizioni: uno dei due è deceduto poco dopo. Rimane gravissima la sorellina. L’uomo nonostante l’assistenza medica del 118 è morto dopo poco. Sul posto i carabinieri stanno indagando sui motivi del raptus che ha spinto l’uomo al gesto. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]