Data ultima modifica: 6 Dicembre 2021

La Roma è una squadra con giocatori importanti ma senza campioni. E’ il giudizio che Francesco Totti esprime sulla squadra giallorossa allenata da José Mourinho. L’ex numero 10 era allo stadio Olimpico sabato, quando la Roma è stata nettamente sconfitta 3-0 dall’Inter. “La cosa primaria è che servono i giocatori, è una necessità: non voglio disprezzare la squadra che abbiamo adesso, è una rosa con giocatori importanti, non ci sono i campioni ma giocatori che possono fare bene in un contesto di squadra, i campioni da soli non riescono a vincere”, dice Totti nei panni di Global Ambassador di Digitalbits. “Cosa manca alla Roma? Ho già detto tutto, quando si deve fare il passo importante vuol dire che hai tante cose che ti possono aiutare ad ottenere quello che vorresti. Per vincere servono i giocatori, un allenatore importante, una società che aiuta e ti fa sentire a casa”, aggiunge. “Sicuramente quando si parla di Roma c’è sempre una grande emozione, da tifoso dico che non stiamo attraversando un grande momento ma se non sei della Roma non soffri. Siamo abituati a queste annate altalenanti ma sono sicuro che sia la società che il mister vogliono far tornare a sorridere noi tifosi, questa città merita palcoscenici più importanti”, prosegue. “Diamo tempo, ristretto, per tornare a vedere la Roma anche in campo internazionale e fare le nostre belle figure”. Il nome di Totti viene accostato da tempo ad un ruolo nella società dei Friedkin. “Dialogo con la Roma? Non so cosa mi riserverà il futuro, tramite Digitalbits forse avrò maggiori occasioni per parlare con la società, ma sono cose completamente diverse. Per quanto riguarda la Roma tutto potrà succedere. Se ho parlato con Friedkin? Sì, l’ho salutato sabato allo stadio prima della partita”, afferma. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]