Data ultima modifica: 20 Dicembre 2021

“I gol di Kessie e Palomino? Su questi episodi ci sono sempre margini di discussione, il fuorigioco dice chiaramente che se un giocatore impatta sulla possibilità dell’avversario di giocare il pallone attualmente è fuorigioco”. Lo ha spiegato Alfredo Trentalange, presidente dell’Aia a La Politica nel Pallone” su Gr Parlamento. “Nel caso di Palomino il contatto c’è e si fa fatica a dire che non c’è un impatto. La decisione di annullare è giusta anche se la modalità poteva essere diversa, l’arbitro doveva andare a fare l’on-field review”, ha spiegato Trentalange commentando uno degli episodi chiave dell’ultimo weekend di A, il 2-2 annullato all’Atalanta contro la Roma.  Il numero uno del’Aia poi sulla rete di annullata a Kessie per il fuorigioco di Giroud in Milan-Napoli di ieri ha proseguito: “bisogna vedere anche lì se il giocatore ha impattato sull’avversario e da quello che ho visto impatta. Qui non si tratta di ammettere o non ammettere errori ma di spiegare, con criteri e protocolli che non sempre sono condivisi. Tutte le volte che ci sono margini di interpretativi, ci sono margini di discussione. A me piacerebbe che l’argomento fosse condiviso con Uefa e Fifa, di cui noi seguiamo le direttive. A noi piacerebbe avere un canale di comunicazione per dare delle chiavi di lettura tecnica, e ci stiamo arrivando, ma serve anche il clima giusto perchè a caldo si dicono delle cose un po’ sopra le righe, sconvenienti”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]