Data ultima modifica: 23 Luglio 2020

Una delle cause della nuova ondata di casi di Covid 19 sono state le proteste del Black Lives Matter. Lo ha detto Donald Trump, nel suo secondo briefing sul coronavirus dopo tre mesi di pausa, affermando che le manifestazioni anti-razziste che si sono avute in tutto il Paese a partire da fine maggio “presumibilmente” hanno fatto abbassare la guardia contro l’epidemia. “Ci sono probabilmente diverse cause per il picco di infezioni – ha detto -. I casi sono iniziati ad aumentare tra i giovani americani poco dopo le manifestazioni, come voi sapete, cosa che presumibilmente ha innescato un più ampio rilassamento delle misure di contenimento in tutto il Paese”. Trump ha anche citato come causa, “le riunioni familiari durante il Memorial Day e il fatto che i giovani si riuniscono in bar ed altri luoghi”. Infine, ha fatto riferimento al Messico, dove “i casi stanno aumentando in modo molto brusco”, affermando che “è di grande aiuto” il muro di “413 chilometri recentemente costruito sulla frontiera” per “tenere basso il numero delle persone che entrano illegalmente”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]