Data ultima modifica: 5 Dicembre 2021

Il caro energia sta colpendo in modo significativo tutta la categoria alberghiera, senza distinzione di impresa. Che sia grande o piccola, a conduzione familiare o sui grandi gruppi, il peso della bolletta sta diventando un fardello pesantissimo che, unitamente al fenomeno inflativo, danneggia indiscutibilmente una delle categorie più colpite economicamente in questi anni. Federalberghi Veneto sta lavorando da qualche settimana ad un dossier sul caro energia e, con l’inizio del nuovo anno, proporrà una serie di incontri sul tema Pnrr, per offrire a tutti gli imprenditori del settore una overview dello stato attuale, e una possibile soluzione derivante dagli investimenti futuri nel settore turistico. ”Il problema -spiega Massimiliano Schiavon, presidente di Federalberghi Veneto- è che se da una parte è certo il rincaro dei costi derivati da una situazione ormai oltre lo stato di allerta, dall’altra non è affatto chiaro come il Pnrr porterà al singolo imprenditore benefici in termini di risparmio energetico e sostenibilità. Se la sostenibilità non fa il paio con reale possibilità di investire e risparmiare, il timore è che un’intera fetta di questo mondo imprenditoriale che è fatto per lo più di tradizioni familiari, suo malgrado sarà costretta a scegliere cosa è più conveniente tra chiudere e sopravvivere. Non mi aspetto una soluzione a breve termine perché ho il dovere di essere realista, ma che questa categoria sia ascoltata e compresa è un dovere in primis della classe dirigente e della classe politica”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]