Data ultima modifica: 29 Gennaio 2018

“TUTELA, GOVERNO E GESTIONE PUBBLICA DELLE ACQUE”
CIAMPINO APPROVA LA PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DA SOTTOPORRE A REFERENDUM

Ciampino, 1 agosto 2012

Con Delibera n. 76 del 27 luglio 2012 il Consiglio comunale ha apporvato la promozione dell'iniziativa referendaria propositiva di Legge Regionale concernente la “Tutela, governo e gestione pubblica delle acque”.

La proposta di Referendum, avanzata da Corchiano, Comune della Provincia di Viterbo, nasce dall'esigenza di tutalare l'acqua come bene comune nella cui gestione non si deve ottenere alcun profitto” – ha dichiarato il Sindaco di Ciampino, Simone Lupi.

Poiché inoltre il nuovo statuto della Regione Lazio attribuisce anche ai consigli comunali la titolarità dell’iniziativa legislativa, prevedendo il referendum propositivo di leggi regionali qualora lo richiedano dieci consigli comunali o almeno 50.000 firme della proposta di legge, “L'Amministrazione comunale – ha commentato l'Assessore all'Ambiente del Comune di Ciampino, Sabatino Mottolaha inteso aderire all'iniziativa già deliberata da Corchiano e Oriolo Romano al fine di spingere la Regione Lazio verso una gestione del servizio idrico pubblica e partecipata, nel rispetto dell'oltre 95% di votanti italiani che il 12 ed il 13 giugno 2011 si è espresso in favore della fuoriuscita dell'acqua da una logica di mercato, votando sì ad entrambi i quesiti sulla gestione del servizio idrico”.

Il nostro auspicio – ha concluso il Sindaco Lupi – è che anche altri Comuni aderiscano a questa inziativa di raccolta firme affinchè si riaffermi ad alta voce una gestione pubblica per la tutela di un bene pubblico”.

Link utili:
Referendum 12 e 13 giugno 2011.
Per rimanere aggiornato su tutte le principali news del Comune di Ciampino, iscriviti alla Newsletter.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati