Data ultima modifica: 10 Maggio 2022

(Adnkronos) – “Il negoziato tra Ucraina e Russia al momento è congelato. Probabilmente è necessario che questa seconda fase della guerra si esaurisca perché possa riprendere. I russi nell’Est stanno provando a metterci pressione: appena capiranno che non ci riescono, diventeranno più realisti. Lo scambio di prigionieri, i corridoi umanitari e il ritorno dei nostri cittadini portati in Russia, invece, sono attività che proseguono”. A dichiararlo, in un’intervista a ‘Repubblica’, è Mykhailo Podoliak, consigliere dell’ufficio di presidenza di Volodymyr Zelensky e capo della delegazione diplomatica ucraina al tavolo delle trattative. Sui tempi di una ripresa, precisa: “Può essere in qualsiasi momento. Basta che la Russia abbia un approccio più adeguato rispetto a cosa sta accadendo dal punto di vista militare e di politica internazionale”. E sulla reale volontà di Mosca di trattare: “I diplomatici intendono negoziare, ma si basano su una valutazione errata della situazione militare. Pretendono cose che non sono in linea con quanto sta avvenendo sul campo di battaglia”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]