Data ultima modifica: 29 Marzo 2022

(Adnkronos) –
“Non mi scuso. Non mi interessa cosa pensa” Vladimir Putin. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, non rinnega le parole pronunciate negli ultimi giorni e in particolare sabato a Varsavia. Biden, riferendosi al presidente Vladimir Putin, ha definito il numero 1 del Cremlino un “macellaio” e successivamente ha detto che “quest’uomo non può rimanere al potere”. La Casa Bianca ha successivamente smussato le affermazioni del presidente e lo stesso Biden ha chiarito che nel discorso non si faceva riferimento ad un cambio di regime a Mosca. “Non mi scuso, non mi interessa cosa pensa” Putin.  “Visto il suo recente comportamento, la gente dovrebbe capire che lui continuerà a fare ciò che pensa sia necessario, punto. Non è condizionato da nessuno, nessuno dai suoi consiglieri. Segue solo il suo ritmo e l’idea che possa fare qualcosa di terribile perché io l’ho definito per quello che è -dice Biden- non credo sia razionale”. “Stavo esprimendo l’indignazione morale che ho provato nei confronti del modo in cui Putin si sta comportando e delle azioni di quest’uomo”, ha aggiunto.  Rispondendo a una domanda sulla sua disponibilità a incontrare il presidente russo, Biden ha detto che “dipende di che cosa vuole parlare” e ha confermato, senza entrare nei dettagli, che ci sarà ”una risposta significativa” a un eventuale attacco chimico da parte della Russia.  Biden ha poi ribadito che “la Nato non è mai stata così forte come lo è oggi” e ha aggiunto di non essere “per niente” preoccupato che i suoi commenti possano aggravare il conflitto o indebolire la Nato.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]