Data ultima modifica: 11 Aprile 2022

(Adnkronos) – Le news dell’ultim’ora dalla guerra Ucraina-Russia oggi, 11 aprile 2022. Zelensky: “Pronti al nuovo attacco russo”. Le ultime notizie in tempo reale: ORE 8.53 – Le sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina “sono sempre sul tavolo. Discutere di Ucraina significa certamente discutere della loro efficacia e che i ministri discuteranno dei prossimi passi”. Lo dice l’Alto Rappresentante dell’Ue Josep Borrell rispondendo, a Lussemburgo a margine del Consiglio Affari Esteri, in merito alla possibilità che venga deciso un embargo sulle importazioni di petrolio dalla Russia. ORE 8.46 – Un’altra stazione ferroviaria, nell’est dell’Ucraina, è stata colpita dalle forze armate russe. Lo rende noto il presidente del Consiglio della Compagnia ferroviaria ucraina (Ukrzaliznytsia), Oleksandr Kamyshin, spiegando che l’attacco non ha causato vittime, né feriti. Danneggiate 5 locomotive e binari. ORE 8.37 – Sono 183 i bambini che hanno perso la vita in Ucraina dall’inizio del conflitto lanciato dalla Russia. Lo rende noto l’ufficio del procuratore generale di Kiev aggiungendo che 342 bambini sono rimasti feriti. Il numero reale delle vittime potrebbe però essere più alto.
 ORE 8.29 – Ammonterebbero a 19.500 le perdite fra le fila russe dal giorno dell’attacco di Mosca all’Ucraina, lo scorso 24 febbraio. Lo rende noto il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, appena diffuso su Facebook, che riporta cifre che non è possibile verificare in modo indipendente. ORE 8.16 – Sono circa 11mila le mine neutralizzate nella regione di Kiev liberata dalle truppe russe. Lo ha dichiarato il capo dell’amministrazione militare della regione di Kiev, Oleksandr Pavliuk, spiegando che le forze russe hanno lasciato molte ”sorprese”, comprese mine tese come trappole. Lo riporta Ukrinform. ORE 8.04 – I russi hanno continuato a bombardare le regioni di Donetsk e Lugansk, ma le forze ucraine hanno respinto numerosi assalti, provocando la distruzione di carri armati, veicoli e attrezzature di artiglieria russi. Lo riferisce l’intelligence britannica nell’aggiornamento quotidiano sulla crisi ucraina. ORE 7.53 – Lo Stato Maggiore delle Forze Armate dell’Ucraina non esclude che la Russia possa compiere un’azione provocatoria in Transnistria per accusare l’Ucraina di aggressione contro la Moldavia. ORE 7.42 – La Finlandia e la Svezia entreranno nella Nato questa estate. Lo scrive il Times citando funzionari americani secondo i quali la Russia ha commesso ”un enorme errore strategico” attaccando l’Ucraina. L’ingresso della Finlandia e della Svezia nell’Alleanza Atlantica è stato ”oggetto di discussione e di diverse sessioni” durante gli incontri della scorsa settimana dei ministri degli Esteri della Nato, scrive il giornale britannico. ORE 7.34 – “Vado a Kiev per celebrare la Settimana Santa e per portare alla popolazione sofferente l’abbraccio del Papa”. Lo afferma, in un’intervista a ‘la Repubblica’, il cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere pontificio e braccio operativo di papa Francesco nella lotta alle povertà, parlando della sua missione in Ucraina mentre è in viaggio verso Kiev, dove oggi consegnerà un’ambulanza donata dalla Santa Sede, la seconda in poche settimane. ORE 7.27 – Dopo Mariupol, i combattenti ceceni punteranno su Kiev. Parola del leader ceceno Ramzan Kadyrov, che in un video pubblicato sul suo canale Telegram promette: “ci sarà un’offensiva. Non solo su Mariupol, ma anche su altri luoghi, città e villaggi”. Kadyrov ha citato in particolare ”Luhansk e Donetsk: in primo luogo le libereremo completamente. E poi prenderemo Kiev e tutte le altre città”. ORE 7.14 – “Siamo pronti”. L’Ucraina, dice il presidente Volodymyr Zelensky, è pronta all’attacco annunciato della Russia nel Donbass, nella nuova fase della guerra innescata dall’invasione ordinata da Vladimir Putin il 24 febbraio. “La Russia ha distrutto milioni di vite, ha iniziato una guerra totale e si comporta come la colpa fosse dell’Ucraina”, le parole di Zelensky nell’ultimo messaggio notturno. “E’ finita un’altra settimana in cui l’Ucraina è rimasta viva, nonostante tutti gli sforzi compiuti dalla Russia per distruggerci. Stiamo combattendo, ci stiamo difendendo, rispondiamo agli attacchi”, ha aggiunto, prima di accusare nuovamente la Russia. ORE 7.06 – La Russia ha “perso il legame con la realtà al punto da accusare noi di aver commesso ciò che le truppe russe hanno ovviamente fatto”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel corso di un discorso diffuso questa notte, accusando i russi di dire che ”gli omicidi di Bucha non sono commessi da loro, ma presumibilmente noi. Anche se è ovvio per tutti che le persone sono state uccise mentre l’esercito russo controllava la città”.  ORE 6.57 – “Siamo pronti”. L’Ucraina, dice il presidente Volodymyr Zelensky, è pronta all’attacco annunciato della Russia nel Donbass, nella nuova fase della guerra innescata dall’invasione ordinata da Vladimir Putin il 24 febbraio. “La Russia ha distrutto milioni di vite, ha iniziato una guerra totale e si comporta come la colpa fosse dell’Ucraina”, le parole di Zelensky nell’ultimo messaggio notturno. “E’ finita un’altra settimana in cui l’Ucraina è rimasta viva, nonostante tutti gli sforzi compiuti dalla Russia per distruggerci. Stiamo combattendo, ci stiamo difendendo, rispondiamo agli attacchi”, ha aggiunto, prima di accusare nuovamente la Russia. ORE 6.48 – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è detto ”grato” per il cambio della posizione di Berlino rispetto a Kiev notato dopo che ”parlato oggi con il Cancelliere tedesco Olaf Scholz”. Nel suo discorso notturno Zelensky ha spiegato che il colloquio si è concentrato ”su come assicurare alla giustizia tutti i colpevoli di crimini di guerra. Come rafforzare le sanzioni contro la Russia e come costringere la Russia a cercare la pace. Sono lieto di notare che la posizione tedesca è recentemente cambiata a favore dell’Ucraina. Lo considero assolutamente logico perché sostenuto dalla maggior parte del popolo tedesco. E sono loro grato”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]