Data ultima modifica: 31 Marzo 2021

Il vaccino AstraZeneca in Germania solo per gli over 60. E’ la decisione del ministro della Salute tedesco e dei ministri della Salute di ogni Land. Come riferisce la Dpa, il provvedimento entra in vigore domani. I soggetti di età inferiore a 60 anni potranno ricevere il vaccino solo “a discrezione dei medici e dopo un’analisi individuale del rischio”. Secondo il documento della commissione permanente tedesca per il vaccino, la decisioni di raccomandare AstraZeneca solo alle persone oltre i 60 anni di età è stata presa “sulla base dei dati attualmente disponibili dei rari, ma molto gravi, effetti collaterali collegati a trombosi”. La commissione ha detto che comunicherà successivamente che cosa dovranno fare gli adulti sotto i 60 anni che hanno giù ricevuto una dose di Astrazeneca e dovrebbero fare la seconda dose alla fine di aprile. La cancelliera Angela Merkel giustifica il nuovo cambio di linea per la somministrazione di Astrazeneca affermando che questa aiuta ad assicurare la fiducia nei vaccini anti Covid. “La fiducia nasce dalla consapevolezza che ogni sospetto, ogni singolo caso viene preso in considerazione”, dice la cancelliera dopo aver incontrato i primi ministri dei 16 stati federali. Merkel aggiunge che “abbiamo la fortuna di avere diversi vaccini a disposizione e quindi le autorità federali, statali e locali potranno lavorare insieme per chiarire i necessari cambiamenti ed aggiustamenti della campagna vaccinale”.
 Il Canada ha sospeso l’uso del vaccino AstraZeneca per le persone sotto i 55 anni seguendo le raccomandazioni per ragioni di sicurezza del National Advisory Committee on Immunization. “C’e’ una sostanziale incertezza sui benefici di somministrare AstraZeneca agli adulti sotto i 55 anni considerati i potenziali rischi”, ha detto Shelley Deeks, vice presidente della commissione. Dopo le raccomandazioni della commissione, le province canadesi, che sono responsabili per la Sanità, hanno annunciato la sospensione della somministrazione del vaccino alle persone sotto i 55 anni. Deeks ha infatti ricordato che i pazienti che in Europa hanno sviluppato rari casi di coaguli di sangue sono state donne sotto i 55 anni e il tasso di letalità tra chi ha sviluppato questi coaguli è del 40%. Le autorità sanitarie canadesi hanno precisato di non aver ricevuto nessuna notizia di questo tipo di effetti collaterali in Canada.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]