Data ultima modifica: 16 Dicembre 2021

Solo un italiano su due è favorevole al vaccino covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. E’ quanto emerge da un sondaggio Emg-Different per l’Adnkronos. Alla domanda ‘dal 15 dicembre parte la vaccinazione anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni, lei è favorevole o contrario?’, il 53% degli intervistati si dichiara a favore, il 24% contrario (ben il 23% preferisce non rispondere).  Tra i favorevoli prevalgono gli uomini (il 63%) rispetto alle donne (il 46%), mentre la fascia di età più propensa a vaccinare i bambini è quella degli over 55 (il 64%), seguita dalla fascia tra i 35 e i 54 anni (46%) e dagli under 35 (45%). Per quanto riguarda le aree geografiche, tra i favorevoli al vaccino per i bambini il 65% è al Centro; il 55% nelle Isole; il 53% al Sud; il 52% al Nordovest e solo il 44% al Nordest. Sotto il dato medio la percentuale tra i favorevoli per i genitori con figli minori di 12 anni, il 48%; per i genitori con figli maggiori di 12 anni, il 53%, mentre per chi non è genitore il dato sale fino al 55%. Il sondaggio, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d’ampiezza demografica dei comuni, è stato realizzato il 14 dicembre 2021 con il metodo della rilevazione telematica su panel, su un campione di 1.487 casi (universo: popolazione italiana maggiorenne), e presenta un intervallo fiduciario positivo/negativo del 2,3%. Totale contatti: 2000, tasso di risposta 74%; rifiuti/sostituzioni 513 (tasso di rifiuti 26%). 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]