Data ultima modifica: 17 Gennaio 2021

Iniziati i richiami dei vaccini anti Covid all’ Ospedale Spallanzani di Roma. “Oggi è già iniziato il richiamo per quei pazienti a cui è stato somministrata la prima dose il 27 dicembre scorso. Abbiamo messo in piedi una macchina poderosa qui nel Lazio, ma ora aspettiamo altre dosi”, ha detto Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani, annunciando l’inizio della seconda somministrazione del vaccino Pfizer. “Preoccupati da varianti del virus? No – ha detto Vaia – ci sono sempre state”. Presente anche l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, per il quale “la riduzione delle dosi da parte di Pfizer comporta un rallentamento di questa macchina nel momento in cui eravamo pronti ad accelerare ancora”. “La capacità nostra è quella di arrivare a 20mila somministrazioni al giorno, oggi stiamo lavorando con 5 mila. Ci preoccupa la situazione di Pfizer, speriamo si risolva il prima possibile”, ha detto all’Adnkronos. “Oggi è iniziata la seconda somministrazione del vaccino – ha aggiunto – a coloro che 21 giorni fa avevano ricevuto la prima. Proseguiremo con i richiami e con l’attività ordinaria con gli over 80″. Altri vaccini oltre Pfizer? Abbiamo anche poche dosi di Moderna che verrano date ai medici di medicina generale per far iniziare campagna vaccinazione agli over 80”, ha concluso. A ricevere la seconda dose di vaccino Pfizer anche Eleonora Mastria, 27 anni. “È andata bene e, come dopo la prima dose, non ho avuto problemi adesso con la seconda. Vaccinatevi tutti, è l’unico modo per uscirne”, ha detto il medico. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]