Data ultima modifica: 2 Settembre 2021

“I vaccini anti-Covid sono stati testati su una quantità industriale di persone. Nessun vaccino, appena messo a punto, ha mai avuto dei dati di sicurezza più estesi di questo. Perché nessun vaccino è stato distribuito in miliardi di persone sin da subito. Non c’è nessuna ragione perché i bambini non debbano fare la vaccinazione contro il Covid visto che fanno, per esempio, quella contro la poliomielite”. Lo spiega all’Adnkronos Salute Paolo Rossi, immunologo e infettivologo pediatra dell’ospedale Bambino Gesù di Roma. Per la vaccinazione anti-Covid “siamo arrivati a milioni e milioni di dosi somministrate al mondo. I timori non hanno fondamento”. Per questo “quando le autorità daranno il via libera alla vaccinazione under 12 bisognerà vaccinare il più possibile. Non c’è nessuna ragione per non farlo. Abbiamo una schedula vaccinale importante per tutte le altre malattie, non si capisce perché l’anti-Covid si dovrebbe trascurare” Come sappiamo, ha concluso Rossi, “la variante Delta è più contagiosa, ed essendo i bambini non immunizzati, con una socializzazione maggiore, l’infezione si sta distribuendo tra loro. Chiaramente questo crea una riserva di questa variante nella popolazione. Una riserva – conclude – bilanciata solo in parte dall’ottimo risultato della campagna vaccinale attuale”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]