Data ultima modifica: 12 Maggio 2021

Seconda dose Pfizer oltre i 21 giorni nel Lazio. Un gruppo di cittadini non ci sta e ha deciso ricorrere al Tar del Lazio contro la decisione del Cts di spostare a 42 giorni il richiamo per il vaccino. “Dopo un confronto con diversi legali, informiamo che ci sono i presupposti per procedere attraverso un ricorso al Tar in urgenza e chiedere la sospensiva del provvedimento con cui il richiamo del vaccino Pfizer viene posticipato da 21 a 35 giorni”. Lo scrive Stefania Sambataro, coordinatrice del gruppo Facebook ‘Il richiamo Pfizer (Comirnaty) lo facciamo dopo 21 giorni’, che conta 1045 membri, in un post dove viene pubblicato il modulo per aderire al ricorso. Nel gruppo sono tanti i commenti contro la decisione di prolungare il richiamo del vaccino, i messaggi riguardano soprattutto l’esitazione di fronte ai rischi di un allungamento dei tempi e la relativa copertura immunitaria. 

[Voti: 8    Media Voto: 2.5/5]