Data ultima modifica: 9 Febbraio 2021

Le consegne del vaccino russo Sputnik V all’Unione europea non avverranno prima di maggio o giugno. Kirill Dmitriev, a capo del Fondo russo per gli investimenti diretti responsabile della commercializzazione internazionale dello Sputnik V, alla televisione di stato Rossiya 24 ha affermato che “le grandi consegne all’Ue saranno possibili solo dopo la conclusione delle vaccinazioni di massa in Russia”. Il vaccino russo non è stato ancora approvato per l’uso nell’Ue da parte dell’Ema. “Ci auguriamo che la nostra richiesta venga esaminata a breve e che la politica rimanga fuori da questa procedura, e quindi che la domanda venga valutata in modo concreto”, ha sottolineato Dmitriev, a proposito dell’autorizzazione dell’Agenzia europea per il farmaco. Qualora venisse approvato, lo Sputnik V aiuterebbe a risolvere il problema della carenza di vaccini in Ue, in particolare dopo lo studio pubblicato sulla rivista medica The Lancet, secondo cui il vaccino russo è risultato efficace per oltre il 91% contro il Covid-19. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]