Data ultima modifica: 8 Dicembre 2021

Il vaccino Pfizer ‘contro’ la variante Omicron potrebbe arrivare a marzo 2022. Lo ipotizza Albert Bourla, Ceo della casa farmaceutica. “Se ci sarà bisogno del vaccino, credo che lo avremo a marzo”, le parole di Bourla in risposta ad una domanda nell’ambito del Wall Street Journal’s CEO Council Summit. “Non so se sarà necessario un vaccino” specifico, “lo sapremo in poche settimane”. I ricercatori sono all’opera per stabilire se l’attuale vaccino offra una protezione sufficientemente solida, aggiunge il Ceo. Pfizer ha puntato anche sulla pillola antivirale, il Paxlovid. “Abbiamo un altissimo livello di fiducia, combatterà questa variante e tutto quelle che abbiamo visto finora”, dice Bourla scommettendo sull’efficacia del farmaco. “Sappiamo che tutte quelle mutazioni” che caratterizzano la variante Omicron “non condizionano affatto” il farmaco. “Con le attuali varianti, il trattamento” farmacologico “che abbiamo dovrebbe funzionare allo stesso livello”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]