Data ultima modifica: 22 Giugno 2021

Vaticano contro il ddl Zan. Per il relatore della proposta di legge, il deputato dem Alessandro Zan, “alla Camera sono sempre state ascoltate con grande attenzione tutte le preoccupazioni e come anche confermato dal Servizio Studi Senato, il testo – scrive – non limita in alcun modo la libertà di espressione, così come quella religiosa. E rispetta l’autonomia di tutte le scuole”.  Intanto, il leader del Pd Enrico Letta annuncia l’apertura alla discussione in Parlamento dei nodi giuridici del ddl. “Noi – ha spiegato in un’intervista a “Radio Anch’io” su Radio Raiuno – siamo sempre stati favorevoli a norme molto forti contro l’omotransfobia. Rimaniamo favorevoli a queste norme e al ddl Zan ma siamo sempre stati aperti al confronto in Parlamento. Quindi guarderemo con la massima attenzione e con spirito di apertura ai nodi giuridici”.  Dopo l’intervento del Vaticano, sul tema ha twittato anche la deputata dem Laura Boldrini: “Il #DDLZan è una legge di civiltà. Punisce i crimini d’odio per #omolesbobitransfobia, #misoginia, #abilismo e promuove il rispetto. Non c’è rischio per la libertà di pensiero poiché esclude la propaganda di idee. Ascoltiamo anche il #Vaticano, ma il Parlamento è sovrano”, ha scritto su Twitter.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]