Data ultima modifica: 3 Settembre 2020

“L’annata 2020 si presenta con delle uve di ottima qualità, sostenute da un andamento climatico sostanzialmente positivo, che non possono che darci interessanti aspettative per i vini provenienti da questa vendemmia”. A fare un primo bilancio sulla vendemmia è il presidente di Assoenologi, Riccardo Cotarella in occasione della conferenza online dalle stime vendemmiali elaborate da Assoenologi, Ismea e Unione Italiana Vini.  “Sotto il profilo fitosanitario – ha spiegato Cotarella – i vigneti si presentano sani anche se le precipitazioni degli ultimi giorni impongono un continuo monitoraggio da parte dei tecnici per valutare l’accrescimento dei grappoli e il controllo dei potenziali attacchi di patogeni. Intanto i primi riscontri analitici evidenziano delle gradazioni medio alte e un buon rapporto zuccheri/acidità, oltre ad un interessante quadro aromatico per le varietà bianche e tenori polifenolici medio alti nelle uve a bacca rossa. Preludio di interessanti e ottimi vini”.  “L’alta qualità – ha proseguito – sarà elemento determinante per affrontare e superare il difficile momento che il mondo del vino e in generale il sistema produttivo mondiale stanno vivendo a causa dell’emergenza Covid”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]